La comunicazione enogastronomica dai social media alla bottega…

Ritengo utile segnalare la lettura dell’articolo di Gabriele Caramellino.

Parla di cosa si intende per comunicazione oggi, ma soprattutto fa un curioso accostamento tra i nuovi strumenti di “conversazione” ed i loro settori di interesse.

E’ così che scopro Bakespace, un luogo di scambio interattivo sul mondo dell’enogastronomia

 

…For People Who Believe the Kitchen is the Most Important Room in the House…

 

Non mi sono iscritto a questo network, ma a prima vista  non mi sembra niente di straordinariamente particolare rispetto agli oltre 100.000 in circolazione.

 

Come afferma Sara su melealforno e conferma sull’altro spazio.

 

Mi sembra invece molto interessante ciò che si dice di Eataly

 

Eataly si mostra come una azienda non convenzionale, poiché i suoi processi non sfociano nella comunicazione come di solito accade, ma partono da essa per seguire con coerenza la propria missione di qualità accessibile

 

Eataly è l’evoluzione della bottega sotto casa, ne coglie la filosofia e la trasforma in marketing

 

Annunci
Comments
One Response to “La comunicazione enogastronomica dai social media alla bottega…”
  1. simon ha detto:

    Straordinaria la storia di Eatly.
    Combina in un equilibrio impeccabile il sogno col business, il profitto col romanticismo, la tradizione con il futuro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: