Il gusto del prodotto… facciamolo dire al cliente

Leggevo di un “meraviglioso” brand siglato “ Senso” . Come potete leggere dall’articolo Senso

Toccare, annusare e poi gustare una fetta di salame “SENSO” dà il senso alla vita.

Personalmente non credo a queste “pubblicità” autoireferenziali, piuttosto credo in forme di coinvolgimento del gusto come “Gusta l’arancione“, dove il vero giudice del sapore è il consumatore che potrebbe trasformarsi in prosumer.

A tal proposito mi piacerebbe sapere l’opinione di

Doctorbrand

Annunci
Comments
12 Responses to “Il gusto del prodotto… facciamolo dire al cliente”
  1. Andreas Voigt ha detto:

    Per certi versi potresti aver ragione. Ma il discorso, soprattutto relativo a SENSO è più complesso. Sicuramente ci sarà anche la parte di coinvolgimento del “gusto”. Ci saranno presentazioni e degustazioni. Qui è acora tutto veramente all’inizio perciò è anche difficile fare critiche o risponederea critiche che potrebbero essere molto costruttive come in questo caso. Ci vuole ancora un po’ di pazienza ma SENSO arriverà e sarà una bomba!

  2. studentefreelance ha detto:

    Ciao Andreas, la mia era una considerazione sul fatto che il brand era stato presentato nella maniera più banale possibile…come per dire

    “Senso da un senso al gusto” 🙂

    Nel settore della gastronomia di “lusso” quello che credo sia importante è che la parola finale sia lasciata al consumatore. Non c’è bisogno di provare a “forzare la mano” sulle qualità estrinseche del prodotto. Saranno i “gustatori” stessi a darne verifica e passaparola genrando una vera filiera-virtuosa produttore—>prodotto—->gustatore—->buzz—->produttore…..

    Aspetto la bomba allora….da buon gustatore!

  3. Andreas Voigt ha detto:

    Su quello hai perfettamente ragione. Concordo in pieno. In realtà non è nemmeno una vera presentazione. Voleva essere una forma di “COMING SOON”, ma il tutto riuscito un po’ in modo maldestro, ne convengo.

    Convengo inoltre in pieno sul discorso della forzatura. Hai perfettamente ragione. Io stesso, che sono un “degustatore” dei prodotti in questione, posso affermarlo. Il prodotto è fantastico. Sarà mia cura mandarti un assaggio per sottostare al tuo acuto giudizio.

  4. studentefreelance ha detto:

    @Andreas….

    MMMMMhhhhh aspetto con impaziente golosità 🙂

  5. Andreas Voigt ha detto:

    La forza del marketing persuasivo … HH AAHAH A HHHAAH A HA H

  6. jacopo ha detto:

    Grazie Dany per il coinvolgimento della discussione. Credo anche io che ormai è cambiato qualcosa nella mente del consumatore: il fatto è che i nuovi paradigmi di comunicazione ed i nuovi processi di acquisto mettono in discussione la pubblcità vecchio stile, in quanto tale. Valorizzazioni come quella di “Senso” non sono molto credibili e anzi possono indurre scetticismo e al massimo rumore di fondo. Esperienza sensoriale, tribalismo, coinvolgimento e word-of-mouse ottengono risultati migliori e duraturi, anche e soprattutto nell’ambito eno-gastronomico.

  7. simon ha detto:

    Concordo con Jacopo.
    La promessa del “senso della vita” e’ esagerata per risultare invogliante.
    Avrebbe funzionato qualche decennio fa.
    Oggi la comunicazione “vincente” e’ dematerializzata, propone un’ esperienza, uno stile di vita…
    Comunque complimenti per il blog.
    Ti inserisco subito tra i miei link.
    Ho aperto di recente un blog dedicato alle declinazioni del marketing nei comparti della salute, ambito dove senza dubbio l’ alimentazione ha un suo importante ruolo!

  8. Andreas Voigt ha detto:

    Tutti i vostri commenti sono correttissimi. Ne prendo atto. La presentazione di SENSO in realtà non è nemmeno ancora una presentazione. Come ho già avuto modo di dire, è stato un passo iniziale, purtroppo pure falso.

    Ma avremo modo di migliorare!

  9. Andreas Voigt ha detto:

    Comunico che la presentazione dei prodotti SENSO con degustazione, è andata al di là di ogni più rosea aspettativa.

    🙂

  10. Andreas Voigt ha detto:

    Senz’altro. Se mi mandi un indirizzo via mail a info@innovando.it provo a farti avere qualcosa.

Trackbacks
Check out what others are saying...


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: