Comunicare la qualità su più canali

 

 Dal Web all’iPhone

E’ un progetto interessante quello presentato al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali. Si può pensare ad un nuovo modo di riorganizzare la tracciabilità della qualità. Quello che avviene, secondo me, è un diretto rapporto con un mondo ancora da scoprire, quello del biologico.

I consumatori hanno bisogno di certezze più trasparenti e progetti come questo rendono maggior chiarezza.

L’unica mia perplessità rimane sullo sviluppo del progetto:

 

un innovativo “motore” che consente di realizzare delle narrazioni, “frammenti” multimediali brevi che possono essere ascoltati e/o visti, prodotti da un istituto di ricerca e disponibili su tutti i canali tecnologici.

 

Quanti riusciranno ad accedere, tramite tecnologia, a queste informazioni? Non basta l’innovazione ma anche la possibilità che questa si diffonda senza interruzioni.

Trovo invece molto più coinvolgente progetti come “frantoi aperti” e “cantine aperte” che riescono a coinvolgere direttamente i consumatori.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: