La ‘ndrangheta a tavola

Non è di ‘ndrangheta che voglio parlarvi ma di quello che può essere definito il “marketing” che gira intorno.

Enzo Ciconte e il giornalista-gourmet Gianfranco Manfredi hanno presentato un libro che osserva l’organizzazione criminale da un punto di vista alternativo: la tavola.

Da punto di vista del marketing è una buona operazione. Il fenomeno criminale è molto misterioso ed osservarlo da un punto di vista insospettato può essere un modo originale per non essere ripetitivi. L’azione di marketing originale è stata quella di presentare il libro presso un agriturismo  noto come “La Rosa nel Bicchiere” e di creare un’atmosfera poco formale ma concentrata sul tema principale. Ad allietare e rendere più gredevole la tematica del libro è stato servito, dallo chef Antonio Torchia, il “menù tipico dell’ndrangheta”.

Ho portato questo esempio di marketing di circa 1 anno fa per riconfermare quanto sia indispensabile per gli operatori creare esperienze e porre all’interno del processo di creazione del prodotto anche i potenziali acquirenti. Far assaggiare e coinvolgerli nella creazione di valore

Technorati Tag: ,,

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: